Home / Blog / I mercati sono conversazioni, l'importante e' saper ascoltare!

CONDIVIDI

I mercati sono conversazioni, l'importante e' saper ascoltare!

, 19 luglio 2007 | TAG: web marketing

I mercati sono conversazioni, che se ascoltate e opportunamente analizzate possono fornire molte informazioni utili al posizionamento del sito sui motori di ricerca, soprattutto in fase di analisi delle parole chiave.

Cluetrain Manifesto, un libro che ha lasciato il segno per le sue tesi sull'impatto di Internet nel mondo della comunicazione aziendale, ci insegna che i mercati sono fatti di conversazioni e che il web permette forme di conversazione tra esseri umani che erano semplicemente impossibili nell'era dei mass media.

Conoscere le nuove potenzialita' offerte da Internet per interagire con il proprio mercato di riferimento diventa una capacita' fondamentale per l'azienda che voglia sostenere il proprio vantaggio competitivo.

Se si considera che il 50% dei consumatori è più influenzato dal passaparola dei conoscenti che dalla pubblicità radiofonica e televisiva, risulta evidente l'importanza che assumono soprattutto le conversazioni di tipo informale, riscontrabili tra utenti che si "incontrano" on-line per discutere di temi di comune interesse.

Per questo, oggi, le aziende che vogliono gestire efficacemente la propria immagine e la reputazione del proprio brand in Internet devono investire in communities, promuovendole, finanziandole, lasciando libero spazio alle conversazioni tra utenti appartenenti al proprio target di riferimento. In questo modo otterranno informazioni preziose sulle aspettative, sui desideri e sui bisogni emergenti dei propri clienti.

E per quanto riguarda il posizionamento sui motori di ricerca?
Ascoltare i clienti è importante per: - imparare a parlare la loro lingua; - individuare subito le parole chiave più performanti e trovare spunti per gruppi di parole chiave che non erano state considerate; - individuare errori di battitura diffusi; - incrementare il traffico di qualità e soprattutto il ritorno dell'investimento.

Chi ascoltare e con chi conversare?

Off-line: - parlare con i commerciali; - parlare con chi si occupa di assistenza al cliente; - leggere riviste di settore; - promuovere momenti di incontro con i propri clienti;
On-line: - navigare nei siti di opinione; - leggere e lasciare commenti nei blog e nelle community di interesse; - analizzare i log files del proprio sito per capire la provenienza delle visite e conoscere quali parole chiave hanno portato realmente traffico; - utilizzare software di web analysis.

 

CONDIVIDI

Ti potrebbero interessare anche...

Le keywords con un solo termine sono sempre meno utilizzate dagli utenti dei motori di ricerca.
OneStat.com ha pubblicato un' analisi dalla quale emerge che solo l'11,4% degli utenti dei motori di ricerca utilizza stringhe di ricerca composte da un solo vocabolo.

02 agosto 2006
Ottimizzare un sito per i motori di ricerca: qual è lo scopo finale?
Per fare un po' di chiarezza sull'ottimizzazione per i motori di ricerca riprendo un recente articolo pubblicato sul sito Axandra che chiarisce alcuni aspetti delle motivazioni che dovrebbero stare alla base di una campagna di ottimizzazione e promozione sui motori di ricerca per evitare di sprecare inutilmente risorse.

13 giugno 2006
Quanti sono i motori di ricerca...
...sui quali vale la pena essere posizionati? Periodicamente arrivano sulla mia mailbox offerte di aziende che vendono servizi di registrazione nei motori di ricerca proponendo formule del tipo "Registra il tuo sito nei motori di ricerca, aumenta il traffico subito, etc... Scegli la formula che fa per te"...

16 febbraio 2006